Storicamente Parlando: Dal Piemonte all’Italia (2/7)

14 10 2009

Dopo il tentativo fallito degli anni 1848/49, l’iniziativa di unificare la Germania cadde nelle mani della Prussia, il più ricco e potente stato europeo.

Qui la classe dirigenete era formata da ricchi proprietari terrieri e, anche se in quantità minore, da imprenditori borghesi, favorevoli all’unificazione della Germania.

La classe dirigente prussiana trovò in Otto Von Bismarck una guida a dir poco perfetta, per guidare la Germania all’unificazione.

Bismarck nel 1864, con lo scopo di ampliare i confini prussiano verso nord, guidò una gerra al fianco dell’Austria contro la Danimarca.

Nel 1866, invece, prese spunto da un contrasto nell’applicazione del trattato di pace per muovere guerra allo stesso Impero asburgico.

Alla Prussia si alleò l’Italia, che voleva completare la sua unità, con l’area Veneta.

Lo Stivale guadagnò il Veneto ed il Friuli; alla Prussia, invece, andò il dominio diretto o indiretto di tutta la Germania centro-meridionale.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: